COLLAGENE: Cos’è, a cosa serve e perché è importante stimolarlo

 In medicina estetica

Che cos’è il collagene e perché è così importante? Il collagene è la proteina più abbondante presente nel nostro corpo e, contrariamente a ciò che si può pensare, non ha a che fare solo con la pelle ma anche con ossa, articolazioni, cartilagini e in generale ovunque sia presente del tessuto connettivo.

Il collagene fornisce robustezza, struttura e sostegno al nostro corpo, svolgendo quindi un ruolo fondamentale.

 

Cos’è il collagene e quali sono i benefici?

 

Il collagene ha un ruolo chiave per la salute del nostro organismo, in particolare per la pelle. È grazie al collagene, infatti, se la pelle è elastica, tonica, luminosa e priva di segni di invecchiamento.

I benefici del collagene sono strettamente legati alle sue funzioni strutturali, ma è bene ricordare anche le sue funzioni principali. Scopriamo insieme cos’è il collagene e tutte le sue funzioni!

 

A cosa fa bene il collagene?

 

  • Il collagene dona compattezza, elasticità e tono alla pelle.
  • Il collagene rallenta i processi di invecchiamento
  • Il collagene limita il cedimento e la lassità dei tessuti connettivi.
  • La produzione di collagene è strettamente collegata alla produzione di elastina e acido ialuronico, tutti elementi essenziali per avere una pelle idratata e rimpolpata.

Se è vero che il collagene è un supporto fondamentale per la nostra pelle è anche vero, purtroppo, che il nostro organismo è predisposto naturalmente a rallentarne la produzione. Questo si traduce in perdita di tono, invecchiamento cutaneo, formazione di rughe e assottigliamento dei tessuti. È possibile evitarlo?

 

Cos’è il collagene e quando la pelle smette di produrre collagene?

 

Come anticipato, il nostro corpo è naturalmente predisposto a rallentare la produzione di collagene nel tempo. In generale, si può affermare che questo rallentamento si sviluppa in modo progressivo a partire dai 25 anni di età, e riguarda sia gli uomini che le donne.

La riduzione progressiva della produzione di collagene diventa quindi sintomo di moltissimi inestetismi di viso e pelle, come l’invecchiamento cutaneo e la formazione di rughe sottili. Sono sintomi anche un’evidente perdita di tono e di elasticità, una minor idratazione e una texture conseguentemente spenta e meno omogenea.

Se è vero che la perdita di collagene è naturale e riguarda tutti, è vero che esistono diversi mezzi per rallentare in modo significativo questo processo. Possiamo quindi godere di tutti i benefici che il collagene ci offre per più tempo!

Cos’è il collagene e cosa comporta la sua perdita?

Dopo i 25 anni di età, la pelle inizia gradualmente e in modo naturale a diminuire la produzione di collagene. Alla diminuzione della produzione del collagene, sono concatenati una serie di fenomeni che si rivelano negativi per la salute, l’aspetto e la bellezza della nostra pelle.

Cosa comporta la perdita di collagene?

  • Perdita di tono, elasticità e compattezza della pelle: il collagene è una proteina che fornisce supporto strutturale alla pelle.
  • Conseguente perdita di luminosità e lucentezza: la pelle appare più opaca e dal colorito più spento.
  • Segni d’invecchiamento: i primi segni dell’età cominciano a mostrarsi proprio a causa della mancanza di collagene. Che siano essi sottili o più profondi, l’unico metodo efficace per contrastarli e rallentarne l’apparizione, è la stimolazione di collagene nuovo.

 

Integratori di collagene: sono la soluzione?

 

Sul mercato, oggi, esistono tantissimi tipi di integratori di collagene, che si possono scegliere in base alle proprie esigenze specifiche. Per quanto però siano certamente un ottimo sostegno per la pelle, non sono risolutivi . Gli integratori di collagene andrebbero intesi come supporto integrativo appunto, a trattamenti mirati e specifici in grado di stimolare dall’interno la produzione di collagene.

Per quanto quindi molti integratori in compresse o da bere presenti sul mercato siano effettivamente dei sostegni validi, per scongiurare la graduale perdita di collagene è necessario trattare la pelle in modo specifico e mirato. E’ necessario stimolare a livello dermico la produzione di nuovo collagene.

Inoltre, gli integratori a base di collagene, hanno un ulteriore limite. Alcuni contengono glutine, altri lattosio, edulcoranti, nichel o altre sostanze che non li rendono adatti a tutti.

Sicuramente è importante seguire uno stile di vita sano e un corretto regime alimentare. In particolare sono consigliati alcuni alimenti come le bacche di goji, i broccoli, gli spinaci, gli agrumi ed altri alimenti naturalmente ricchi di vitamina C.

 

Collagene: cos’è e come produrlo

 

Stimolare la produzione di nuovo collagene si traduce in maggiore elasticità cutanea, pelle più luminosa, diminuzione e prevenzione dei segni di invecchiamento, prevenzione della pelle lassa, texture più compatta.

Esistono dei trattamenti per stimolare la produzione di nuovo collagene?

La risposta è sì!  Il microneedling è in assoluto il migliore trattamento per la stimolazione del collagene! Grazie al suo funzionamento, è in grado di stimolare la produzione del collagene in profondità riuscendo, in una sola seduta, ad aumentarne la produzione fino al 400%!

Il funzionamento del microneedling, in realtà, si basa proprio su un meccanismo naturale di rigenerazione della pelle. In pratica, attraverso la creazione di un microtrauma perfettamente controllato, si porta la pelle ad attuare i suoi naturali processi rigenerativi. Ciò provoca un aumento della produzione di collagene ed elastina.

Grazie a questo trattamento quindi, è possibile aumentare sin da subito la produzione di collagene. Avremo quindi un immediato e visibile miglioramento della pelle, della texture, della compattezza, con significativi miglioramenti anche dei segni di invecchiamento.

Effettuare trattamenti regolari di microneedling, circa ogni 4-6 settimane, anche a seconda dei consigli del medico, si conferma estremamente efficace per contrastare la diminuzione della produzione di collagene. Inoltre apporterà allo stesso momento numerosi benefici alla pelle, contrastando moltissimi inestetismi comuni.

 

Fino al 400% di collagene in più solo grazie ad un trattamento di microneedling.

 

Sì, è tutto vero! Grazie ad una sola seduta di microneedling, è possibile aumentare fino al 400% la produzione di collagene e, al contempo, stimolare anche la produzione di elastina.

L’elastina, assieme al collagene, è una proteina presente nel derma e, proprio come dice il suo nome, dona elasticità alla pelle. La sua graduale scomparsa, favorisce l’invecchiamento cutaneo e l’atonicità della pelle.

Microneedling: stimola naturalmente la produzione di collagene

Il microneedling è un unico trattamento in grado di stimolare, simultaneamente, la produzione di queste due proteine essenziali per la salute e la bellezza della nostra pelle! Ecco cos’è il collagene!

I risultati sono immediatamente visibili. La pelle appare subito più rimpolpata, notevolmente più luminosa e idratata. La texture è più omogenea e levigata.

Il microneedling è un trattamento rivoluzionario sia per i fantastici risultati che assicura, sia per la sua versatilità. Difatti è in grado di trattare moltissimi tra i più comuni e ostinati inestetismi cutanei, dalle cicatrici post-acne, alle macchie, alle smagliature.. E’ apprezzato per i suoi brevissimi tempi di recupero.

Esistono moltissimi altri trattamenti per il viso, più o meno efficaci, che però hanno come grande svantaggio, un notevole disconfort per il paziente. Spesso è difficile tornare alla vita sociale a causa delle lesioni profonde procurate dai trattamenti! Questo, spesso, diventa sintomo di disagio per il paziente, nonché un deterrente nella fase decisionale. Sicuramente non poter tornare in fretta alla vita quotidiana, o quantomeno farlo provando del disagio, non è una decisione semplice da prendere.

Con il microneedling questo non avviene: i tempi di recupero sono brevissimi ed è infatti possibile tornare immediatamente alla vita quotidiana, senza disagi.

Nei primi giorni dopo il trattamento (24-72 ore a seconda della profondità del trattamento e della sensibilità) la pelle può apparire arrossata. Nei giorni successivi potrebbe tendere a spellarsi e a screpolarsi, sintomo della rigenerazione cellulare. Insomma, niente che un fondotinta leggerlo non possa coprire!

Questo fattore non è assolutamente da tralasciare e da non considerare come importante. Prendersi cura di sé, del proprio aspetto e della propria pelle, non può non tenere conto anche dei possibili disagi concreti e psicologici in cui può incorrere il paziente.

 

Radiofrequenza e microneedling: la combo perfetta per la stimolazione profonda del collagene

 

Se è vero che il microneedling si afferma come il mezzo più potente ed efficace per la stimolazione di collagene ed elastina, è vero anche che abbinarlo con la radiofrequenza permette il raggiungimento di risultati straordinari.

Grazie alla radiofrequenza, infatti, è possibile ottenere un immediato effetto tensore.

La radiofrequenza sfrutta la produzione di calore. Grazie all’impedenza dei tessuti, il passaggio della corrente provoca una rigenerazione tissutale. In questo modo abbiamo ad una maggiore produzione di collagene ed elastina e quindi ad un miglior turgore della pelle.

In sintesi, ecco perché combinare questi due trattamenti risulta straordinariamente efficace, sia da un punto di vista prestativo che estetico. E’ possibile sfruttare in modo sincronico queste due diverse tecnologie per avere un miglioramento notevole del tono della pelle. Anche a produzione di collagene viene stimolata simultaneamente da entrambi gli strumenti.

 

Stimolare il collagene con la radiofrequenza ad aghi combinata al microneedling

RFNEED System è un dispositivo che permette l’utilizzo in combinata del microneedling e della raradiofrequenza. Infatti la radiofrequenza di RFNEED System è una radiofrequenza bipolare che si distingue dalle altre in commercio. Infatti la radiofrequenza viene erogata attorno e non attraverso gli aghi. Questo ha notevoli vantaggi per il paziente:

  • La radiofrequenza ad aghi è solitamente molto dolorosa. Al contrario, grazie al calore emanato da RFNEED invece, il trattamento non solo diventa completamente indolore, ma persino piacevole.
  • Con la radiofrequenza ad aghi classica c’è il rischio di bruciare il grasso sottocutaneo. Questo porterebbe, per quanto riguarda la zona del viso, ad un eccessivo “svuotamento” che diventa poi opportuno riempire con iniettivi.
  • La radiofrequenza ad aghi è assolutamente da vietare d’estate! E’ un trattamento fotosensibile che mette a rischio la pelle. Invece RFNEED System è un trattamento che si può fare durante tutto l’anno, anche d’estate! Questo permette una continuità maggiore e quindi, dei migliori risultati.
  • La radiofrequenza ad aghi classica, ha solitamente tempi di recupero molto lunghi. Al contrario RFNEED System lavora in modo innovativo con queste due tecnologie. Ciò permette tempi di recupero brevissimi e un immediato ritorno alla vita sociale.

 

Conclusioni Finali

Il collagene è una proteina fondamentale per la nostra pelle, soprattutto per il suo aspetto e per la sua bellezza. Al fine di stimolarne la produzione diventa quindi essenziale per assicurarsi una pelle visibilmente giovane. Ciò ci permette di ridurre i segni dell’età e rallentare i naturali processi di invecchiamento cutaneo.

Oltre alla cura dello stile di vita e all’integrazione, diventa fondamentale l’associazione di trattamenti di microneedling regolari.

Grazie a ciò, stimoleremo la produzione di collagene ed elastina, per donare turgore e benessere alla pelle.

Scopri 1NEEDPRO

Post suggeriti
Contattaci

Contattaci per avere maggiori informazioni

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
microneedling cartridges sicurezza