OBBLIGO DELLA MASCHERINA E CURA DELLA PELLE DEL VISO

 In Ricerca Medica

Nessuno ama avere la mascherina sul viso, ma sappiamo benissimo che questa è una delle armi migliori, insieme alla continua igiene delle mani, per proteggerci dal Covid19. Non si può infatti scegliere di non farlo o negarne l’utilità, dobbiamo indossare la mascherina per proteggerci ed evitare la diffusione del contagio!

Non a caso, il Presidente del Consiglio Conte, per sensibilizzare anche i più giovani e più restii, ha chiesto agli influencers Chiara Ferragni e il marito Fedez, di ricordarci quanto sia importante tenere la mascherina correttamente posizionata coprendo il naso e la bocca, in pratica la maggior parte della faccia.

La pelle del viso è una delle zone più delicate, in quanto normalmente esposta al sole, all’aria, ai cambi di temperatura, senza avere il riparo che possono fornire gli indumenti. Questo la rende particolarmente sensibile, facilmente irritabile e richiede maggiori attenzioni.

Il Dpcm del 18 ottobre 2020 però ha reintrodotto l’obbligo di indossare la mascherina praticamente sempre. E’ fatto obbligo infatti di indossarla in tutti gli ambienti chiusi estranei all’ambiente familiare, all’aperto quando non si possa rispettare la distanza di sicurezza, nei ristoranti e nei bar, quando non si è seduti al tavolo. E’ fortemente raccomandata anche nelle proprie case quando si è in presenza di persone non conviventi.

Ma cosa ne sarà della nostra pelle? Come possiamo evitare i brufoli, gli arrossamenti e le allergie?

I problemi che la nostra pelle può affrontare nell’uso sono diversi anche a seconda del tipo di mascherina.

Le FFP2 e le FFP3 sono le più sicure per non essere infettati, ma essendo le più occlusive, creano all’interno una cappa di umidità mista ad anidride carbonica che è terreno fertile per lo sviluppo di acne, brufoletti e dermatite seborroica.

Le mascherine chirurgiche invece sono meno occlusive ma spesso sono confezionate in paesi extra europei utilizzando sostanze chimiche che, nei soggetti più sensibili, possono dare origine a reazioni cutanee allergiche e seborrea.

Le migliori amiche della pelle sono indubbiamente le mascherine lavabili in tessuto. Per essere garantiti sulla loro efficacia è importante scegliere modelli che certifichino l’idrorepellenza e che utilizzino il più possibile tessuti naturali e meglio ancora bio. In commercio si trovano varie mascherine confezionate in tessuti curativi e rispettosi della pelle che possono minimizzare le reazioni allergiche, l’acne e gli arrossamenti.

Qualsiasi sia il tipo di mascherina scelto, la vostra età o sesso e soprattutto la tipologia di pelle, vi sono alcune regole di beauty routine che valgono per tutti:

La mattina

  • 1. Iniziare con una corretta detersione del viso con un detergente delicato e specifico nel caso di presenza di acne o seborrea
  • 2. Utilizzare una crema idratante con una funzione protettiva anche nei confronti del dispositivo. Particolarmente indicate sono le creme a base di aloe per le loro funzioni rinfrescanti, calmanti e anti irritazione

La sera

  • 1. Detergere il viso con il detergente utilizzato alla mattina
  • 2. Idratare la pelle in profondità, approfittando delle ore della notte in cui la pelle può respirare liberamente
  • 3. Se possibile, dormire con un cuscino con federa in seta che ha azione emolliente e lenitiva
  • 4. Fare uno scrub, ogni due o tre giorni
  • 5. Fare un peeling a base di acido leggero ogni 10 giorni

Sperando che tutto ciò passi il più presto possibile, cerchiamo di mantenere la nostra salute e quella della nostra pelle, nelle migliori condizioni.

Post recenti

Leave a Comment

Contattaci

Contattaci per avere maggiori informazioni

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt